Una regione « natura » piena di sorprese e di scoperte

 
         Cliccare sulle foto per ingrandirle !
La Val-de-Travers, terra di contrasti e di leggende dove la fata verde continua a turbare le menti, è circondata di montagne che culminano fino a 1600 metri.

Situata fra il confine francese (città di Pontarlier) e il lago di Neuchâtel, la Val-de-Travers trabocca di curiosità naturali e culturali, di paesaggi sorprendenti, fatti di torrenti impetuosi, di grotte segrete, di gole strette e selvagge, di fiumi tranquilli e di splendide foreste.
             
 
 
Creux-du-Van su Youtube  qui        circolo roccioso del Creux-du-Van
 
Gli innamorati della natura saranno rapidamente sedotti dalla bellezza sorprendente dei paesaggi, dal sapiente amalgama di foreste, d’acque e di montagne come pure dall’opulenza della fauna o della flora.
 
  Gole dell'Areuse su Youtube  qui

La Val-de-Travers è in primo luogo un piccolo paradiso, durante la bella stagione, per gli innamorati della natura, per i marciatori e per i ciclomotoristi poiché tutta la regione dispone di una rete densa di sentieri pedestri e di itineriari di cicloturismo molto ben signalizzati che permettono di partire alla scoperta di numerosi curiosità naturali quali :
     Gole dell'Areuse tra Noiraigue e Boudry    
 
-> il « Canyon » delle gole dell’Areuse tra Noiraigue e il lago di Neuchâtel

-> a riserva naturale e l’imponente circolo roccioso del Creux-du-Van (camoscio, lince, ecc...)

-> le più alte cime della regione (il Soliat a 1460 metri e il Chasseron a 1607 metri) e con
    una vista splendida su tutta la catena delle Alpi e sulla piattaforma svizzera e i suoi laghi

-> le fonti dell’Areuse e altri affluenti, le gole, le ghiacciaie, ecc…)

->
 la via del monaci  tra Môtiers (Svizzera) e Montbenoit (Francia)   qui

     Durante il Medio Evo, un cammino, La Vy aux Moines, collegava l'Abbazia di Montbenoit al Priorato
     di Môtiers. Nel corso dei secoli, questa via è stata utilizzata dai mercanti di sale, dai
     contrabbandierei, dai rifugiati...
 
Oggi voi potete eplorare questo itinerario a piedi o in mountain bike. Il percorso è segnalato nei due sensi tra la Val Sauget (Francia) et la Val-de-Travers (Svizzera).

Il cammino, che attraversa la montagna lungo 33 km, culmina a 1200 metri. I suoi paesaggi sono magnifici ed i siti pettoreschi sono segnalati e commentati attraverso dei cartelli indicatori.
 
         Vista dalla Cote du Cerf  (F)
 
Gli appassionati di V.T.T. dispongono di molti circuiti ben segnalizzati per dedicarsi al loro sport favorito.
 
  Altre possibilità di attività in estate : equitazione, surf sul lago delle Taillères, pesca nel fiume ( le trote dell’Areuse sono fra le migliori d’Europa !), tennis, delta-plano, scalata, ecc…

In inverno, 120 chilometri di tracciato per sci di fondo e dei sentieri di escursione permettono di scoprire des paesaggi naturali intatti.
Sci di discesa alla stazione di sci di « Buttes-La Robella – Chasseron » fino a 1450 metri d’altitudine ( 1 seggiovia e 3 sciovie), slittino, racchette, escursioni, cani da slitta, ecc…
    Lago delle Taillères (La Brévine)    
 

Grande piscina coperta con spazio Wellness a Couvet. Aperta tutto l’anno

Pista di pattinaggio artificiale coperta a Fleurier. Aperta da ottobre a marzo.
 

Altre curiosità a non mancare nei pressi di :

Ste-Croix : museo CIMA (scatole armonica, automate meccanici, ecc…)

L’Auberson, vicino di Ste-Croix : museao Baud (scatole armonica, organetto di Barberia, fonografi, ecc…)

La Cluse et Mijoux (Francia)
, fra les Verrières e Pontarlier : Il Castello di Joux : fortezza del dicesimo secolo e museo di arme.

La Chaux-de-Fonds
: museo internazionale d’orologeria, museo delle belle arti, museo di storia, museo di storia naturale, museo contadinesco e artigianale, fonderia di campane, Bosco del Piccolo Castello (zoo).
Patrimonio mondiale dell  Unesco  (Paesaggio urbano dell'industria orologiera)

Le Locle
:  museo d’orologeria del Castello dei Monti,  museo delle belle artimulini sotterranei,
Patrimonio mondiale dell  Unesco  (Paesaggio urbano dell'industria orologiera)

Les Brenets
, vicino del Locle : crociera in battello sul lago dei Brenets fino al Saut-du-Doubs

Les Ponts-de-Martel
: les tourbières e la formaggeria

La Sagne
: sentieri delle statue

Valangin
: Castello del museo (merletti neuchâteloise, armi, calcografia, ecc…)

Chézard-Saint-Martin
: manifattura di orguetti

Neuchâtel
: giardino botanico, museo dell’arte e della storia, museo di etnografia, museo di storia naturale, Laténium (museo di archeologia e parco di scoperte situati sulle rive del lago di Neuchâtel, crociere in battello sui laghi di Neuchâtel, Bienna e Morat.

Chaumont, sopra di Neuchâtel
: sentieri del Tempo, funicolare panoramico

Boudry
: museo della vite e del vino

 
Etat / Stand : 25.11.2017